Dal Pd proposta di legge per Buoni Vacanze

Nell’ambito della Festa nazionale Pd del Turismo di Albano Terme si è svolto il dibattito ‘Buoni Vacanze: opportunità per i cittadini e le imprese’ cui hanno partecipato, tra gli altri, Elisa Marchioni, parlamentare Pd, e Benito Perli, presidente di Fitus, Federazione italiana turismo sociale. “Il Partito Democratico – dice il responsabile Turismo Pd Armando Cirillo – intende scommettere sui Buoni Vacanze con una proposta di legge in grado di rafforzarli. I Buoni Vacanze possono dare un contributo importante alla crescita del turismo italiano”. “La proposta di legge – spiega la parlamentare Pd Elisa Marchioni –  trae ispirazione dal modello francese. Si tratta di un meccanismo in funzione dal 1985 e molto simile a quello dei buoni pasto: la quota per ogni famiglia è interamente detassata: in parte è a carico del datore di lavoro, in parte del lavoratore, anche autonomo. Mentre in Italia – continua Marchioni – finora hanno usufruito dei Buoni circa 7.000 famiglie per circa 5 milioni di euro complessivi, in Francia ogni anno vengono erogati buoni per un 1.400.000 di euro, a tutto vantaggio dei lavoratori e del mercato del turismo. In questo modo, potrebbero permettersi una vacanza a prezzo conveniente anche famiglie che attualmente non riescono a concederselo”. “Sosteniamo l’iniziativa complessiva del Pd – dichiara Benito Perli, presidente di Fitus – ed in particolare l’intenzione di presentare un progetto di legge finalizzato a consolidare anche nel nostro Paese l’esperienza dei Buoni Vacanze sulla falsariga di quanto hanno fatto i francesi, gli svizzeri ed altri Paesi europei. Ci auguriamo pertanto che tutte le forze politiche prendano atto della necessità di avere una politica di sostegno della domanda turistica di cui i Buoni Vacanze sono uno strumento indispensabile”.