Toremar, Moby accusa di scorrettezza Toscana di Navigazione

“Il comportamento di Toscana di Navigazione è doppiamente scorretto perché pubblicizza valutazioni che non competono ad un concorrente, soprattutto in questa fase di gara”. A scriverlo in una nota è Moby, la compagnia marittima che con la società Toscana di Navigazione sta partecipando alla gara per la privatizzazione di Toremar, finora di proprietà della Regione Toscana. La decisione della commissione esaminatrice è attesa in questi giorni. “Abbiamo notato con stupore – spiega Moby SpA nel comunicato – la comparsa sul sito della Toscana di Navigazione di una ‘Nota’ relativa allo svolgimento delle fasi di gara decisive per la privatizzazione della società Toremar. A nostro avviso le considerazioni riportate nella nota sono totalmente di parte ed errate nella sostanza. Ad ogni modo – conclude la società di Vincenzo Onorato – queste non avrebbero dovuto essere rese pubbliche in un momento così delicato di valutazione delle offerte da parte della commissione aggiudicatrice che, invece, ha ritenuto degne di approfondimento le osservazioni espresse da Moby ed ha rimandato ogni valutazione in merito all’aggiudicazione provvisoria”. La nota cui fa riferimento Moby era stata pubblicata nei giorni scorsi sul sito di Toscana di Navigazione: qui si definiva, con una serie di valutazioni tecniche, ‘infondata’ la riserva presentata dalla compagnia di Onorato con cui si chiedeva l’esclusione dalla gara della Tdn.