Presentato il bando europeo per lo scalo dell'Aquila

Al via il bando europeo per la gestione dell’aeroporto dei Parchi. L’aeroporto che sarà preso in gestione è quello già esistente di Preturo (L’Aquila) potenziato ed utilizzato durante il G8 dell’Aquila nel luglio 2009. “Ci aspettiamo delle risposte al bando da compagnie italiane, ma anche estere – ha detto il vicesindaco dell’Aquila Giampaolo Arduini – per dare alla nostra città questo importante strumento al quale il Comune ha deciso di partecipare nella fase iniziale con un contributo di 200.000 euro per i primi tre anni ed offrendo la possibilità di edificare nell’area portuale per strutture tecniche ed industriali e, inoltre, offrendo quelli che sono attualmente i 2.400 metri di hangar e gli oltre 300 metri di servizi aeroportuali con la nuova aerostazione. La Regione – ha aggiunto Arduini – con i fondi Fas, ha messo a disposizione circa 3 milioni di euro come ulteriore finanziamento per la bonifica del terreno, le luci notturne, l’allungamento della pista e le luci di avvicinamento. La zona franca urbana sarebbe un invito ulteriore all’ingresso delle società che prenderanno in gestione l’aeroporto”. “È giusto ricordare che questo è l’aeroporto del G8 – ha aggiunto il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente – che ha visto atterrare nella nostra città i ‘Grandi della Terra’. Speriamo di avere risposte determinate da chi deciderà di gestirlo con la convinzione che possa crescere negli anni e svolgere un ruolo fondamentale per il rilancio sia commerciale che turistico del nostro territorio. Speriamo, inoltre – ha concluso Cialente – che anche altri enti istituzionali come Regione, Provincia ed altri entrino nel progetto”. Il bando è stato pubblicato il 2 giugno sulla gazzetta europea ed il 6 giugno sulla gazzetta ufficiale italiana e scadrà dopo 52 giorni dalla pubblicazione. Dalla scadenza una commissione comunale vaglierà tutte le proposte ed entro il mese di agosto dovrebbe essere affidato l’incarico alla nuova società.