Aeroporto di Bologna consolida la sua crescita su ottobre 2010

Si consolida il livello di traffico dell’aeroporto di Bologna: ad ottobre i passeggeri sono stati 502.914, con un incremento dello 0,7% sullo stesso mese del 2010. Dopo un periodo di forte crescita, si legge in una nota della società che gestisce lo scalo, il dato di ottobre conferma il trend di progressiva stabilizzazione dei livelli di traffico raggiunti dal ‘Marconi’. Nel dettaglio, sono aumentati i passeggeri sui voli nazionali, 150.833 (+8,0%), mentre i passeggeri sui voli internazionali, a quota 352.081, pur con un lieve calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-2,2%) continuano a rappresentare circa il 70% del totale passeggeri. Nella suddivisione per tipologia di vettore, si conferma la forte crescita dei passeggeri su voli low cost (217.722), mentre continua la flessione dei passeggeri sui voli charter (27.487) causata dalle difficoltà di alcune destinazioni come l’Egitto. In lieve diminuzione anche i passeggeri sui voli di linea (251.633), dovuta alle cancellazioni della compagnia aerea Meridiana su Catania e Palermo. Va sottolineato che, come già avvenuto negli ultimi mesi, con l’aumento del coefficiente di riempimento di voli è conseguita una riduzione dei movimenti del 2,2% sullo stesso mese del 2010, per un totale di 5.486 tra decolli ed atterraggi. Continua l’aumento delle merci trasportate, pari a 3.657 tonnellate (+7,4%). Nei primi dieci mesi dell’anno i passeggeri complessivi hanno superato il tetto dei 5 milioni (5.081.983), con una crescita dell’8,8% sullo stesso periodo del 2010, mentre i movimenti (54.704) sono risultati stabili, con un aumento dello 0,7%. Significativo (17,7%) l’incremento delle merci trasportate, per un totale di 35.081 tonnellate.