FTO: bene Parlamento su vettori low cost, ecco dossier su distorsioni mercato

“Apprezziamo la sensibilità del Parlamento e in particolare della Commissione Trasporti della Camera che, su forte impulso del suo presidente, Salvatore Deidda, ha deciso di approfondire un tema così cruciale come quello della mobilità e ha scelto di avviare il ciclo di audizioni proprio dalle compagnie aeree, tra cui le maggiori low cost del mercato italiano”. Lo dice Franco Gattinoni, presidente della Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio nel giorno in cui la IX Commissione di Montecitorio dà corpo ai lavori dell’indagine conoscitiva ‘Sulle prospettive della mobilità verso il 2030: dalla continuità territoriale all’effettività del diritto alla mobilità extraurbana’, ascoltando proprio i rappresentanti dei vettori aerei.

“Si tratta di un argomento che ci tocca molto da vicino, molto sensibile per noi – aggiunge Gattinoni – ed è per questo che chiediamo di essere auditi e di mettere a disposizione dei commissari la nostra profonda conoscenza circa ogni aspetto della mobilità turistica, dato che Fto rappresenta un numero molto ampio di operatori su tutto il territorio nazionale”.
“Giusto in vista delle audizioni odierne abbiamo inviato ai parlamentari due dossier messi a punto dal nostro Centro studi che dimostrano, dati alla mano, come i cieli italiani siano ormai quasi totale appannaggio delle compagnie a basso costo, circostanza – conclude Gattinoni – che provoca una grave distorsione della libera concorrenza e pesanti conseguenze per i viaggiatori e per le imprese del turismo”.